Seguimi

  • Facebook
  • youtube
  • Pinterest
  • Instagram

Il FARRO (TRITICUM) – Inizia a conoscerlo

Farro_articolo
Da qualche tempo ho introdotto questo cereale nella mia dieta e la curiosità mi ha portato a conoscere delle utili informazioni.

Il farro è un cereale molto antico, è stato perfino ritrovato nelle tombe egizie. Era considerato molto prezioso per i romani che lo utilizzavano come merce di scambio e anche come dono propiziatorio per gli dei.

Esistono due tipi di farro in commercio, quello decorticato e quello perlato. Il farro decorticato mantenendo la crusca ed il germe, ha tutte le sue proprietà nutritive, in particolare le fibre. Il farro perlato è da utilizzare quando avete poco tempo a disposizione per cucinare, perché privo della cuticola esterna a causa di un processo di raffinazione.

Il farro ha un ottimo sapore ed ha un elevato valore nutrizionale:

contenendo il 7% di fibre, per la maggior parte insolubili.

il 15% di proteine, utile quindi per raggiungere il proprio fabbisogno proteico, combinato ai legumi presenta un ottimo equilibrio nutrizionale.

elevate quantità di vitamine del metabolismo energetico quelle del gruppo B, Sali minerali tra cui fosforo e potassio e grassi buoni.

Inoltre, è uno dei cereali meno calorici con le sue 335kcal/100gr

Assorbe molta acqua, quindi dona un elevato senso di sazietà.

La farina di farro è preziosa per il profilo nutrizionale e per l’ottimo sapore, io la utilizzo per fare il pane, le piadine, le focacce, i biscotti, i dolci, rende l’impasto friabile e ottimo come gusto.

In commercio esiste anche il farro soffiato, ottenuto tramite un procedimento che prima comprime il chicco e poi lo decomprime, utilizzando alte temperature e alte pressioni.

Commenti

Lascia un commento