benefici della corsa3

Il beneficio in più della corsa

Spesso i medici, anche se molti di loro non la praticano, spingono verso l’attività fisica, soprattutto la camminata o la corsetta,  e focalizzano l’attenzione principalmente ai benefici della corsa nei confronti di cuore e sistema cardiocircolatorio, mentre la stragrande maggioranza delle persone guarda ai benefici della corsa come un modo per mantenere la propria forma fisica. La medicina moderna e tutti in generale non pensano all’esercizio fisico come strumento per potenziare il corpo e la mente!

Vi spingo a considerare un altro parametro, molto interessante, quello che gli scienziati stanno investigando sui benefici della corsa nel campo della Neurobiologia.

E’ da sempre noto che le cellule nervose non sono in grado di riprodursi, quelle che ognuno ha a disposizione nell’arco della vita se le deve tenere strette!

Sempre più sono gli studi riguardo alla neurogenesi e ai processi che regolano la proliferazione ed il differenziamento dei neuroni. Nuove prospettive si affacciano nell’ambito della Medicina Rigenerativa del Sistema Nervoso Centrale, coadiuvati da ricerche sempre più convincenti, le quali spingono a credere che in realtà questo non sia più un dogma fisso!

Prendo come esempio uno studio condotto da ricercatori italiani pubblicato nella rivista scientifica Stem Cells nel 2014 con il titolo  ”Running rescue defective adult neurogenesis by shortening the length of the cell cycle of neuronal stem and progenitor cells”.

autori Farioli-Vecchioli S 1, Mattera A , Micheli L , Ceccarelli M , Leonardi L , Saraulli D , Costanzi M , Cestari V , Rouault JP , Tirone 

Questo studio dimostra che la corsa influenza positivamente la cinetica del ciclo cellulare di specifiche sottopopolazioni di neuroni appena generati  e suggerisce che la plasticità delle cellule staminali neurali senza il controllo inibitorio del ciclo cellulare è riattivata dalla corsa con implicazioni per una modulazione della neurogenesi a lungo termine.

Certo, questa ricerca come in altre, utilizza un modello murino, siamo ancora lontani dalla verità assoluta, ma suggerisce che l’esercizio fisico, in particolare la corsa, potrebbe preservare o addirittura aumentare le nostre connessioni neurali e mantenere così per più tempo l’attività cerebrale attiva.

Questo è un motivo in più per compare un paio di scarpe da ginnastica.

Il beneficio in più della corsa nell’attività cerebrale

Se chiedete alle persone che vanno in palestra abitualmente quali sono i benefici della corsa e cosa le spinge a fare esercizi ripetitivi comandati dalle macchine, molto probabilmente risponderanno per avere un corpo migliore, per stare in forma, molti non pensano quanto sia importante l’esercizio fisico per MANTENERE IL CORPO SANO, NEL PIENO DELLE FORZE E RALLENTARE IL PROCESSO DI INVECCHIAMENTO.

Adesso conoscete il beneficio maggiore della corsa, probabilmente grazie a questa le vostre capacità cerebrali verranno potenziate preservate più a lungo, non vi rimane che schiodarvi dal divano o dalle vostre azioni quotidiane e ritagliarvi del tempo per indossare le scarpe da ginnastica, le avete nella scarpiera vero?

Vi consiglio di accodarvi a qualcuno che già cammina più volte a settimana, sarà più difficile dire di no! Almeno per me è stato così, nella mia città esiste un bella realtà di nome CXP (Corri x Padova), è stato da lì che è partito il mio secondo grande cambiamento, l’inizio dell’avventura chiamata corsa, un mondo tutto da scoprire. Ho iniziato a camminare con delle amiche, il nostro CXP era diventato DCxP: Due Chiacchiere x Padova (in realtà Do Ciacoe Per Padova). L’anno successivo ho seguito gli Evolution, quelli che volevavano provare a passare di categoria, grazie Rubens che con quel tuo fare spassoso e profondo mi hai trascinata verso il mondo RUN e l’anno dopo runner a tutti gli effetti con iscrizione ad un gruppo di corsa, la mitica RUN ATHLETIC TEAM, conclusa con 2 mezze maratone all’attivo, senza guardare l’orologio, grazie principalmente a Luisa che mi ha spronato a provarci.

Coinvolgete un vostro amico, anche un quattro zampe e dirigetevi verso qualche parco pubblico quotidianamente, sarebbe già una conquista!