Seguimi

  • Facebook
  • youtube
  • Pinterest
  • Instagram

Pane alla zucca, mandorle e cioccolato

Oggi pane alla zucca per merenda

Tommaso ed il pane alla zucca

Adoro il mio pane alla zucca, nulla di complicato, solo la tempistica un pò lunga per via della lievitazione, di solito lo preparo nel fine settimana e lo piazzo nel freezer, mio alleato da sempre! Quando i miei ragazzi devono fare la merenda, invece di aprire la dispensa o il frigo, si fiondano verso il congelatore, e che delusione se lo trovano vuoto!

Questa volta, volevo qualcosa di più sfizioso di un semplice panino, allora ho aggiunto altri due ingredienti, la farina di mandorle e le gocce di cioccolato, il risultato è proprio buono, quindi vi propongo la ricetta di questo pane alla zucca modificato.

Fatevi raccontare le caratteristiche delle mille varietà di zucca esistenti dal vostro fruttivendolo di fiducia, se si conoscono non si evitano. Le qualità che possiamo trovare cambiano da regione a regione. Qui, dalle mie parti, trovo spesso la zucca mantovana: con una forma leggermente schiacciata, buccia dura, verde e poco liscia, polpa compatta e pastosa con un colore arancio acceso. Alla fine della stagione la zucca di Chioggia:  una zucca tardiva, di forma appiattita,  caratterizzata da una scorza dura molto rugosa sui toni del verde; polpa zuccherina di colore giallo. La zucca butternut: con la buccia molto sottile color arancio chiaro, leggermente rugosa di forma è allungata, il sapore ricorda proprio quelle delle nocciole fresche, molto dolce, con una polpa morbida, compatta e burrosa. A volte trovo la Okkaido piccolina con la buccia arancione e sottile, di forma tondeggiante.

Il suo colore mi dona felicità, presentare piatti colorati anche in pieno autunno fa bene all’umore e dal punto di vista nutrizionale? Ricca di carotenoidi, i precursori della vitamina A, di Vitamine del gruppo B  e di Vitamina C, oltre che di sali minerali e ferro. Poco calorica e priva di grassi, è composta in buona percentuale di acqua.

La zucca è un prodotto autunnale, si prepara in tanti modi diversi, io la utilizzo per fare delle vellutate, un risotto speciale, ma è buona anche semplicemente cotta al forno con erbette aromatiche. E’ un ottimo ingrediente anche per i bambini più piccini perchè con lei si preparano delle ottime creme, se poi aggiungi dei legumi, come ad esempio le lenticchie, è un piatto completo anche dal punto di vista nutrizionale.

pane alla zucca in lievitazione

Ricetta del Pane alla zucca e mandorle con gocce di cioccolato

Ingredienti del pane alla zucca:

400 gr di farina di tipo 2 semintegrale

200 gr di farina di farro integrale

80 gr di farina di mandorle

160 ml di latte di riso

300 gr di zucca già tagliata

una bustina di lievito di birra

6 gr di sale

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

1 cucchiaino di miele

Preparazione del pane alla zucca:

Prepara la zucca, prima tagliala a pezzettoni ed elimina la buccia, poi tagliala a fettine più sottili

Cucina al vapore per 10 minuti, oppure, nella pentola con acqua

Una volta cotta, schiaccia la zucca finchè diventa una purea, poi fai raffreddare

Nella ciotola unisci tutte le farine, la purea di zucca, il cucchiaino di miele ed inizia ad impastare un pochino con il cucchiaio

Aggiungi il lievito di birra, il sale, l’olio, per ultimo il latte un pochino per volta e impasta con le mani nella ciotola,

Cospargi il piano di lavoro con della farina 0 ed inizia ad impastare in modo più robusto, ma non troppo, infatti l’impasto, anche se non è appiccicoso, risulta morbido

Metti la tua palla nella ciotola, copri con un canovaccio (ho trovato una bellissima ciotola capiente con il coperchio, perfetta per la lievitazione) e lascia lievitare per  1  ora e mezza o 2 ore, a seconda della temperatura; dai un’occhiata dopo un’oretta, l’impasto deve raddoppiare di volume per essere pronto.

Una volta raddoppiato, cospargi il piano con un pochino di farina 0, prendi l’impasto. forma un rettangolo cospargi le gocce di cioccolato ed impasta un pochino, senza maniporarlo troppo, finche vedi che le gocce risultano ben amalgamate, poi prepara un filoncino

taglia il filoncino in tanti pezzi di circa 60-70grammi l’uno, ne verranno circa 18

inizia a pirlare l’impasto, formando le palline, ho preparato un video perchè è abbastanza importante questo passaggio, come-fare-la-pirlatura-del-pane-alla-zucca, come vedi nemmeno io sono un’esperta, ma questo è sufficiente, se vuoi la perfezione, dovrai studiare ed applicarti insieme ai maestri fornai!

Metti le palline che avrai formato sopra alla leccarda ricoperta da carta forno, lo spazio non ti basterà, dovrai aguzzare l’ingegno, io ho utilizzato anche 2 piastre da pizza.  Lascia lo spazio per inserire un bicchiere di plastica, questo ti consentirà di aggiungere della pellicola senza farla attaccare alle palline, se invece hai una camera di lievitazione sei già molto avanti come mastro fornaio.

Non rimane che infornare nel forno caldo, statico a 180 gradi per 20 minuti circa e comunque seguendo la tua cottura. Devono essere dorati sulla superficie, ma belli morbidi all’interno.

dettaglio pane alla zucca in lievitazione

Puoi anche aggiungere della granella di zucchero sulla superficie dei pane alla zucca, oppure delle scagliette di mandorle, prima di mettere a lievitare la pallina, bagna con un pochino di acqua parte della superficie e intingi questa in una ciotola dove avrai messo gli ingredienti preferiti che vorrai sopra alla superficie del tuo pane alla zucca.

Anche la farina di nocciole si sposa bene con la zucca, quindi portrai sbizzarrirti con le tue idee durante la preparazione.

Questo pane alla zucca, non ha zuccheri aggiunti, ma si presenta comunque piacevole al palato, inoltre, ha un buon potere saziante.

pane-alla-zucca-400x400-1jpg

L’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli e l’Associazione Italiana Food Blogger promuovono il progetto “Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II e Food Blogger: insieme per la salute. La ricetta giusta per il tuo benessere” nell’ambito del quale è stato indetto il food contest: “DIETA MEDITERRANEA? SI’, GRAZIE.

Con questa ricetta partecipo al contest di cui sopra nella categoria special Kids, per i più grandicelli.

banner del contest dieta mediterranea Si' grazie
banner del contest dieta mediterranea Si’ grazie

Commenti

Lascia un commento